PuntoMissioneOnlus

volontari dell’Associazione PuntoMissione Onlus sono numerosi. I giovani, circa 50 (a cui si aggregano amici e conoscenti in base alle proposte), sono impegnati prevalentemente negli scambi culturali con altre realtà giovanili nei paesi europei più svantaggiati come la Lettonia e la Romania. In Italia si rendono disponibili per rispondere ai bisogni anche da parte di altre associazioni presenti sul territorio.Gli adulti, circa 40, accompagnano i giovani nei viaggi all’estero e, in Italia si coinvolgono in responsabilità di tipo: amministrativo, promozione della cultura della solidarietà e dell’accoglienza; nell’aiuto concreto a reperire fondi attraverso allestimento di banchetti per la vendita di oggetti artigianali fatti in Romania, organizzazione di feste, spettacoli e concerti.Si riportano di seguito solo alcune delle attività che l’Associazione ha realizzato negli ultimi anni: attività di sostegno a distanza di bambini in zone economicamente svantaggiate (Libano, Madascacar, Burkina Faso, Romania), attività di vendita di diversi prodotti di seconda mano, commercio di prodotti realizzati in Italia o in altri parti del mondo dagli associati o dai beneficiari degli aiuti, manifestazioni culturali, musicali o ricreative che hanno lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della solidarietà, del volontario, dell’integrazione e della missionarietà.Una delle attività che l’Associazione sta in questi anni portando avanti è la realizzazione del Villaggio di ragazzi “Fabio-Sergio e Guido” in Romania, stato nel quale l’Associazione opera ormai dai diversi anni. Il progetto è nato dalla condivisione di quattro associazioni: Mladita di Bucarest (espressione della nostra Associazione); Caritas di Bucarest; Associazione Fratello Mio Onlus di Milano e Associazione Gruppo 29 Maggio Onlus di Ghedi (BS), che si sono incontrate in Romania con il desiderio di promuovere un’ iniziativa concreta a favore dei bambini e ragazzi che si trovano in situazioni di abbandono. Attualmente sono stati realizzati quattro appartamenti dove vivono tre coppie italiane e una rumena. I bambini accolti sono per il momento 7  in attesa di altri che arriveranno a breve, terminate tutte le procedure con i servizi sociali locali. Le famiglie che vivono nel Villaggio sono punto di riferimento per tanti giovani e ragazze che vivono nei villaggi vicini perché trovano sempre adulti in grado di accoglierli e aiutarli nelle difficoltà a volte drammatiche della loro vita.In Libano l’Associazione Punto Missione è in contatto da 10 anni con due istituti scolastici di Beirut (dalla scuola elementare al liceo) e ha proposto da subito il sostegno ai singoli bambini per permettere loro di frequentare la scuola. Durante la guerra civile del 2007 si è impegnata con una raccolta di fondi straordinaria per aiutare anche le famiglie che avevano perso il lavoro. Tutti gli anni alcuni associati si recano in Libano per incontrare i giovani, le famiglie e i responsabili delle scuole anche per portare amicizia e conforto in un paese dove i giovani continuano ad emigrare perché non vedono un futuro di pace.

In Lettonia l’Associazione ha organizzato scambi culturali con giovani coinvolgendo anche un istituto scolastico in provincia di Brescia che ha attivato un gemellaggio con una scuola di Riga. Durante le visite reciproche degli studenti, si sono consolidati dei rapporti di amicizia con alcuni giovani e adulti dell’Associazione che proseguono e, almeno due volte l’anno (in estate coinvolgendo circa 30 giovani italiani) ci si incontra in Lettonia con l’impegno di promuovere scambi culturali e amichevoli in un Paese uscito da poco dal totalitarismo.

Punto Missione Associazione ONLUS
Via Einuadi, 1 - 25050 Rodengo Saiano (Brescia)
Aggiungi ai preferiti Segnala ad un amico
Inizia la tua raccolta fondi Fai la tua donazione
Scarica il widget della onlus