Ultime donazioni
carlo maria bordoni
ha donato 50,00 €
Edoarda Colombo
ha donato 25,00 €
enrica morini
ha donato 15,00 €
Donatore anonimo
ha donato 5,00 €
MONIA TRAPELLA
ha donato 50,00 €
"AIUTIAMO.........PER ESSERE AIUTATI!..."

Fondazione De Gasperis

La Fondazione nasce dalla trasformazione della storica Associazione Amici del Centro De Gasperis che affianca dal 1968 il Dipartimento Cardiotoracovascolare dell’Ospedale Niguarda Ca’ Granda di Milano. Nata per raccogliere fondi destinati all’ampliamento del Centro Cardiologico, ha accompagnato la storia medica e scientifica del De Gasperis che, negli ultimi 50 anni, ha segnato tappe fondamentali della cardiologia moderna. Nel 2006 è stato conferito al Dipartimento l’Ambrogino d’Oro, come riconoscimento per l’eccellenza sviluppata per la cura del cuore a 360.

 


Mission 

Da sempre, il nostro scopo principale è l’essere di ausilio all’attività medica, favorendo la promozione, lo sviluppo e il potenziamento del Dipartimento, per contribuire ad accrescerne il livello di eccellenza.

 

La nostra struttura si dedica anche ad attività di prevenzione ed informazione; sostiene la ricerca scientifica, l’aggiornamento e l’alta formazione dell’equipe medica ed infermieristica.

Ogni anno stanziamo i fondi necessari per assicurare ai giovani medici, che operano in questa difficile realtà, borse di studio anche in Scuole di Specializzazione e corsi di formazione in Italia ed all’estero.

 

Siamo impegnati in campagne di prevenzione e sensibilizzazione per prevenire le patologie cardiovascolari, organizziamo iniziative destinate a diverse fasce di popolazione, per diffondere la conoscenza e la cultura verso i sani stili di vita.

 

 

Progetto “Risonanza Magnetica Cardiaca”


Il progetto Risonanza Magnetica, avviato nel 2005 con l’acquisizione di uno scanner Avanto Siemens da 1.5 T, si è consolidato con lo sviluppo di un’intensa attività che ha superato i 6000 pazienti.

Il laboratorio di Niguarda è attualmente Centro di riferimento Regionale per lo studio delle cardiomiopatie da sovraccarico di ferro e, in collaborazione con il Centro Regionale della Fondazione Policlinico per le Anemie Congenite, ha valutato circa 600 pazienti affetti da emoglobinopatie (Talassemia Major, Drepanocitosi) e svolge un’intensa attività diagnostica dedicata al trattamento di questa cardiomiopa

tia.

 

Le attività di ricerca clinica si sono sviluppate con progetti originali del Laboratorio o con progetti di ricerca in collaborazione con Istituti di Ricerca come la Fondazione Policlinico, il Centro Nazionale delle Ricerche, il Politecnico di Milano.

Le attività didattiche e di formazione hanno avuto come obbiettivi il supporto individuale con contratti di formazione con strutture universitarie e scuole di specializzazione che hanno consentito lo sviluppo di tesi di laurea di Medicina e Chirurgia, di Specialità di Cardiologia e Radiologia, di revisione critica di tesi di dottorato di ricerca di Bioingegneria.

 

La attività di formazione collettiva si è svolta attraverso l’organizzazione di Corsi di formazione in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Medicina e di convegni nazionali ed internazionali (Cardiorisonanza I e II , Aula Magna di Niguarda). Nel prossimo futuro il Laboratorio dovrà affrontare le sfide rappresentate dall’adeguamento logistico del rinnovamento dell’A.O. di Niguarda, dal rinnovo delle apparecchiature e dall’ampliamento delle attività per far fronte alle crescenti richieste.

 

 

Progetto “DNA: alle origini della vita, delle malattie e delle cure”

 

Da alcuni anni il Dipartimento Cardiotoracovascolare ha avviato diverse ricerche per identificare le anomalie genetiche che possono portare all’infarto miocardico in giovane età, in particolare nelle donne e nei soggetti diabetici.

La gravità di molte malattie cardiache che incidono sul tasso di mortalità giovanile ha spinto la ricerca mondiale a concentrare l’attenzione sulle loro possibili origini genetiche.

 

Sono state identificate le alterazioni del DNA che sono alla base di molte patologie aritmiche, di anomalie della struttura delle cellule muscolari che compongono il cuore e della struttura connettivale che costituisce lo scheletro portante dell’aorta e delle arterie principali.

Per poter realizzare e completare il Progetto “DNA: alle origini della vita, delle malattie e delle cure” il Dipartimento Cardiotoracovascolare necessita di apparecchiature scientifiche d’avanguardia affinché si possano identificare le alterazioni genetiche alla base di numerose malattie cardiovascolari e curarle in maniera più appropriata e autonoma.

 

Il “progetto DNA” fortemente voluto dalla direzione del Dipartimento cardiovascolare e sostenuto con il contributo della Fondazione è partito nel febbraio 2010. Hanno usufruito - nel solo anno passato - di questa opportunità circa 340 pazienti con le patologie vascolari più diverse: dalle cardiomiopatie familiari alle dissecazioni aortiche, senza contare l’ottimizzazione della terapia farmacologica guidata dall’informazione genetica.

 

Da considerare - anche - nel frattempo la nascita di sei bambini figli di portatori già caratterizzati geneticamente: i sei bambini sono ora monitorati e seguiti perfettamente ed il loro sviluppo senza dubbio non vedrà il presentarsi  della malattia con la stessa severità con cui ha impattato la vita dei loro genitori.

 

 

Progetto “Un Piccolo Grande Cuore nel Mondo”

 Sostegno sanitario per bambini cardiopatici provenienti da Paesi in via di sviluppo

 

Ogni anno nascono net Mondo inoltre 600000 bambini affetti da cardiopatie congenite e ben 1'80% non hanno la possibilità di essere curati nel loro Paese in mancanza di cure adeguate e precoci oltre la meta di loro non raggiungerà il primo anno di vita.

Tutti i bambini hanno il diritto di essere curati, proprio come i nostri figli. 

Il Progetto "Un Piccolo Grande Cuore nel Mondo" garantisce la possibilità di curare qui in Italia e attraverso missioni umanitarie di medici ed infermieri italiani in Asia, Africa, Balcani e Sud America.

Sostenendo il Progetto "Un Piccolo Grande Cuore nel Mondo" donerai anche tu una speranza concreta a tantissimi bambini nei paesi più poveri del mondo.

 

Cambiare tutto questo è possibile ma è necessario anche il tuo aiuto.

 

Grazie alla sensibilità e generosità di tutti coloro che ci sostengono abbiamo potuto fare molto, ma abbiamo ancora tanti ambiziosi progetti e programmi da sviluppare per contribuire al concreto e futuro sviluppo delle attività della Fondazione.


FONDAZIONE ANGELO DE GASPERIS
PIAZZA OSPEDALE MAGGIORE, 3 - 20162 MILANO (MI)
Aggiungi ai preferiti Segnala ad un amico
Inizia la tua raccolta fondi Fai la tua donazione
Scarica il widget della onlus