Ultime donazioni
francesca adamo
ha donato 29,00 €
"donazione in memoria della Sig.ra Giammarinaro Maria. Voglia..."

Bambini Cardiopatici nel Mondo

Le cardiopatie congenite sono tra le malformazioni congenite più frequenti e costituiscono la prima causa di morte. Oggi nel mondo ci sono più di 5 milioni di bambini malati di cuore. Ogni anno ne nascono 1.000.000 di cui 800.000 non hanno speranza di vita perché nati in paesi poveri, privi di medici e strutture ospedaliere adeguate.

 

Per questo nel 1993 nasce a Milano, dall’ispirazione e dalla volontà di un gruppo di medici e volontari italiani, guidati dal prof. Alessandro Frigiola (primario all’I.R.C.C.S. Policlinico San Donato) e dalla prof.ssa Silvia Cirri (responsabile della Terapia Intensiva all’Istituto Sant’Ambrogio), l’associazione senza scopo di lucro Bambini Cardiopatici nel Mondo.

L’associazione – laica e indipendente – si avvale della collaborazione volontaria di medici dei più importanti centri cardiochirurgici italiani e stranieri quali ad esempio il Gruppo Ospedaliero San Donato di Milano (spesso anche partner dei progetti dell’organizzazione), la Mayo Clinic di Rochester nel Minnesota, il Children Hospital Great Ormond Strett di Londra, il Children Hospital di Ambrugo e l’Hôpital des Enfants Malades di Parigi.

 

Sono più di 150 i volontari – cardiologi, chirurghi, anestesisti, infermieri … - che ogni anno partono in missione nei Paesi in Via di Sviluppo per operare e salvare i bambini cardiopatici.

 

L’associazione, in partnership con altre importanti organizzazioni umanitarie, in accordo con i governi locali, è anche impegnata in progetti di cooperazione e sviluppo nei Paesi più poveri: da anni infatti è attiva nella costituzione di centri efficienti di cardiochirurgia pediatrica così da sviluppare un sistema sanitario locale moderno e abbattere gradualmente il tasso di mortalità infantile.

 

SCOPI DELL’ASSOCIAZIONE

 

 

-   Assistere i bambini affetti da cardiopatie congenite, senza alcun tipo di discriminazione di sesso, nazionalità, religione.

 

-   Effettuare missioni mediche all’estero, nei Paesi dove non esiste una struttura sanitaria adeguata.

 

-    Formare, attraverso borse di studio e training specialistici, i medici dei Paesi disagiati, cosicché possano diventare loro stessi promotori dello sviluppo sanitario locale.

 

-    Partecipare a progetti di costruzione di nuovi centri specializzati nel trattamento delle cardiopatie congenite. 

 

-   Fornire apparecchiature e materiali tecnico – scientifici ad ospedali e centri sanitari specialistici dei Paesi più poveri.

 

PRINCIPALI OBIETTIVI RAGGIUNTI

 

4.000     diagnosi a bambini malati e relative cure

4.000     diagnosi a bambini malati e relative cure

1.638     interventi cardiochirurgici effettuati

   229      borse di studio assegnate a medici, tecnici e infermieri stranieri

   240      missioni operatorie

     61      corsi di formazione specialistici in Italia e nel mondo

       8       posti letto completi per la Terapia Intensiva donati ai centri di Lima (Perù) e del

                Cairo (Egitto)

       5       macchine eco-color Doppler

       2       Terapie Intensive pediatriche a Lima (Perù) e al Cairo (Egitto)

       2       macchine per la circolazione extra – corporea

       3       centri cardiochirurgici: 2 in costruzione a Damasco (Siria) e Pristina (Kossovo) e 1

                inaugurato il 19 novembre 2009 a Shisong (Camerun)

 

 

PRINCIPI GUIDA

 

-   Operare nei Paesi in Via di Sviluppo con imparzialità, senza distinzione di sesso, razza, cultura o fede;

-    Promuovere forme di sviluppo finalizzate alla sostenibilità degli interventi sanitari realizzati;

-   Agire con un approccio concreto e rigoroso, valutando sempre l’adeguatezza e l’efficacia degli interventi;

-   Garantire la massima trasparenza per ciò che riguarda i risultati raggiunti e le modalità di autofinanziamento attivate;

-   Credere nella valorizzazione delle persone e cercare di mettere sempre i volontari che partono in missione nelle condizioni migliori per sviluppare appieno le loro potenzialità;

-    Dare spazio alla partecipazione e collaborare – laddove è possibile – con i governi locali, le organizzazioni scientifiche ed universitarie nazionali e internazionali.

Bambini Cardiopatici nel Mondo – A.I.C.I. Onlus
Via Olmetto, 5 - 20123 Milano (MI)
Aggiungi ai preferiti Segnala ad un amico
Inizia la tua raccolta fondi Fai la tua donazione
Scarica il widget della onlus